griglie, che passione!

Quick Resource: Responsive Grid System

RGS – Responsive Grid System – è un applicativo estremamente flessibile e facilissimo da utilizzare per creare un sito completamente responsive; quante volte il cliente chiede sessantadue colonne e mezzo?
Con questo fantastico applicativo non ci saranno problemi nell’impostare un centinaio di colonne.
Con il pratico archivio scaricabile da github è possibile da subito inserire una, tre, sette, venti colonne nel proprio progetto senza timore di sbagliare!

pinterest loves you

Quick Resource: Pinterest CSS Layout

Replicare velocemente lo stile di Pinterest utilizzando i CSS3.
Script semplice e veloce per ottenere un effetto a cascata e dare una botta di vita alle vostre immagini.

Seguendo i passi descritti da PixelHeight e kushsolitary avrete a disposizione uno strumento per creare i layout che piu’ vi aggradano, sfruttando le potenzialita’ dei CSS senza ricorrere a float e javascript.

utile e velocissimo

Quick Resource: SpriteMaps? SpritePad!

Una quick review su SpritePad, una brillante idea del gruppo Kiss che ha messo a disposizione un tool online per creare delle spritemaps al volo.
E’ facile e veloce, molto intuitivo, con un supporto minimale ma esaustivo; permette di salvare in locale e su cloud, di condividere il lavoro con altre persone e il codice CSS e’ disponibile all’istante nellal barra laterale. Le immagini in formato .png sono subito pronte da utilizzare senza dover ricorrere a software di grafica.
Insomma, da provare!

WordPress e i rischi della compressione – CSS Compress

Di questo plugin, CSS Compress, non posso che parlare bene. E’ semplice, veramente efficace e se avete dei CSS molto ampi fa decisamente per voi.
Che cosa fa questa piccola meraviglia?
Non fa altro che comprimere il foglio di stile, eliminando gli spazi bianchi ed i commenti. Perfetto!
Guardate la figura relativa allo spazio guadagnato dopo l’attivazione del plugin e ditemi se davvero non fa quello che dice!

L’etica del designer – ovvero come contribuire alla disfatta delle community

Insomma, ci sono un sacco di cose che bisogna sapere per entrare in una community e rimanerci.. bisogna essere bravi, rispettosi, essere anche educati.. ma a me le comunita’ stanno sulle balle, quindi ho deciso di mettermi dall’altra parte della barricata e diventare una di quelle che le comunita’ le distrugge =)