Plagio: quando uno e’ troppo bravo, il caso di Alessio Troyli

Tra i miei feed quotidiani leggo la notizia riportata da Design Multimedia: Web Design Plagio.
I plagi mi hanno sempre un po’ toccata, non nel web design ma nella grafica, soprattutto vedere un lavoro di ore e ore raffazzonato e spacciato per proprio da un babbeo che non sa nemmeno che cosa sia un’area di taglio mi manda in bestia.

Che cosa e’ successo?
Alessio Troyli e’ il web designer dietro Graphik Design, oltre dieci anni di esperienza sul campo e una conoscenza fin troppo ampia di CSS e related. Talmente bravo che il suo sito e’ stato copiato dalla prima all’ultima riga di codice da una societa’ statunitense, tale Glacomser.

Forse avranno pensato che nessuno se ne sarebbe mai accorto, la rete e’ talmente grande..
Ma guardate la foto proposta da Design Multimedia:

Oltre a non aver cambiato che l’indispensabile e aggiunto in basso il link a Twitter, non si sono premurati di cambiare il portfolio dei lavori; la favicon (carina =) e’ rimasta al suo posto e nella loro sidebar sinistra compare una bella immagine di Villa San Lorenzo tratta da TGCOM (vedi il path /image/tgcom-villa-sanlorenzo2009.jpg)!

Nella sezione Articles e’ stata eliminata l’immagine esplicativa che Alessio aveva inserito per rendere piu’ semplice la spiegazione dell’installazione di SearchStatus.

Nella sezione About Us hanno lasciato tutto come l’hanno trovato, avendo pero’ l’accortezza di cambiare tutte le frasi al singolare volgendole al plurare.

La sezione migliore e’ quella dei Services in cui non e’ stato toccato proprio niente.. troverete i lavori di Alessio anche nella prima immagine.. ma non c’e’ problema, basta consultare il sottomenu Webdesign, Restyling per trovare tutto il portfolio!

E si sono anche presi i meriti, nella sezione Resources, dove si fa menzione ai riconoscimenti ottenuti da Alessio per la sua bravura nel web design.

Le parole le ho finite, forse dovrei rubarle a qualcuno, ma sicuramente la faccenda, come preannunciato dall’autore, sollevera’ un grosso polverone e mi sono sentita di far parte della “causa” per una questione di principio.

full-stack graphic designer | social media manager | blogger, autrice e saggista | appassionata di Giappone, poker e pianoforte | mai senza occhiali da sole | attaccabrighe per natura