Piccolo spazio pubblicita’: Quando i Mondi si scontrano

E’ uscito in questi ultimi giorni un volume al quale sono molto legata, una space opera anni ’50 dal titolo Quando i Mondi si scontrano – La trilogia completa.
Non sono molto brava con le parole, quando si tratta di pubblicizzare me stessa, quindi lascio il tutto nella penna di Vittorio Curtoni – vecchio amico, traduttore, romanziere e saggista di caratura internazionale – che ha curato la recensione per Fantascienza.com:

Con una delle mosse a sorpresa alle quali ci ha ormai abituati da anni, Giovanni Mongini,  noto storico del cinema di fantascienza (anche in collaborazione con la figlia Claudia),  nonché autore di racconti e romanzi, diventa editore in proprio e  ci propone un ricco volume composto di tre romanzi. E non solo.

I primi due titoli vanno considerati a buon diritto tra i classici della fantascienza contemporanea:  Quando i mondi si scontrano (When Worlds Collide), di Philip Wylie ed Edwin Balmer,  è alla base di un celeberrimo film del 1951 che ha fatto la storia del cinema di fantascienza.

Il suo seguito,  Quando i mondi si scontrano. Dopo (After When Worlds Collide), sempre di Wylie e Balmer, è pubblicato per la prima volta in Italia. Entrambi sono presentati nella traduzione di Claudia Mongini.

Il terzo romanzo, Quando i mondi si scontrano. Gli altri, è stato scritto dallo stesso Mongini, che dichiara nell’introduzione:  “Se ancora potesse esserci qualche dubbio, caro lettore, questo è un libro apocrifo. Nasce dall’amore per un film visto con il cuore e gli occhi di un bambino che non aveva più di otto anni e che da allora, grazie a quelle immagini così  rutilanti e spettacolari per l’epoca, sono rimaste impresse nella sua memoria così saldamente da fargli amare da quel momento in poi tutti i film del cosiddetto filone catastrofico che sono seguiti e a scoprire quelli che erano stati girati prima. Per chi lo ha visto con gli occhi di oggi sarà  sembrato ingenuo, in alcuni momenti anche troppo semplicistico e realizzato approssimativamente ma ha contribuito nel bene e nel male a fare di me quello che sono ora. Ho trovato che il finale della seconda parte lasciava molti, troppi punti in sospeso. Forse gli autori desideravano scrivere un terzo volume ma questo, chissà  perché, non è mai avvenuto: la storia mi intrigava ed  apparteneva ad un genere adatto alle mie limitate capacità  di scrittore prestato dalla saggistica e così, con mano incerta e rispettosa, ho scritto io quel seguito cercando di dare un senso compiuto alla storia.”

Il volume è completato da Quando i mondi si scontrano: il film, un pezzo ovviamente firmato dal Vanni nazionale.

Copertina rigida, 540 pagine, €29.90 o download digitale a €4.90.
L’illustrazione di copertina è di Luca Oleastri.

Chi volesse richiederlo può ordinarlo on line a questo indirizzo:  stores.lulu.com/edizionipleiadi

E’ stato un volume travagliato, per moltissime ragioni, boicottato in tutti i modi e con diatribe che non hanno dell’umano alle sue spalle.
La vicenda completa prima o poi la scrivero’..
Io devo fare dei ringraziamenti, che sono d’uopo, ad Alessio per il supporto, Marco Ciurcina (attuale presidente di ASSOLI – Associazione per il Software Libero, della quale sono felice membro) per l’assistenza legale, a Vittorio Curtoni per la diffusione, a Giovanni Bonenti per l’interesse e a Luca Oleastri per la copertina in esclusiva.
La dedica, del volume, e’ per mia madre, i miei figli e alla memoria di un caro amico, Ernesto Vegetti.

full-stack graphic designer | social media manager | community manager | blogger, autrice e saggista | appassionata di Giappone, poker e pianoforte | mai senza occhiali da sole | attaccabrighe per natura