IWD: Link Building – Come aumentare la Link Popularity dei siti web

Un bellissimo post scritto da Alt Design ed ospitato sulle pagine di Italian Web Design a proposito della Link Popularity: lo consiglio caldamente a tutti quelli che pensano che il posizionamento sui motori di ricerca sia un gioco da ragazzi =)

Per dare una definizione di Link Building potremmo cominciare con un’analisi etimologica del termine. Il verbo to build in inglese significa costruire, quindi se associamo i due termini la traduzione più naturale sarebbe Costruire Link.

Una traduzione più precisa è: aumentare i link in ingresso.
La definizione che ne deriva, potrebbe essere questa:

Link Building è l’insieme delle attività svolte dal webmaster/seo atte ad aumentare il numero di backlink di un determinato sito web.

Lo scopo principale di questa pratica è di aumentare la Link Popularity di un sito che, come sappiamo, è uno dei fattori che determinano il ranking nei motori di ricerca.
Vediamo quindi alcuni consigli che vi permetteranno di aumentare la popolarità dei vostri siti (e dei siti dei vostri clienti).

Cosa fare:

  • Acquistate link da altri siti: E’ la pratica più scontata, ma diventa una delle poche opzioni disponibili quando si tratta di farsi linkare su argomenti di nicchia o che nutrono poco interesse nella comunità web. Se acquistate dei link non ditelo a nesssuno e acquistateli sempre da siti autorevoli
  • Scrivete comunicati stampa
  • Scrivete articoli nei siti di article marketing
  • Commentate i blog altrui: Si, sappiamo che c’è il nofollow… ma ci sono blog che non lo hanno attivo. Inoltre un visitatore di quel blog potrebbe seguire il link nella firma del commento, trovare contenuto interessante nel vostro blog e linkarvi spontaneamente. Non mi soffermo sull’argomento, se interessati potete leggere questo post.
  • Analizzate i backlink dei vostri concorrenti e fatevi linkare (dove possibile) dagli stessi siti: Scrivete nella casella di ricerca di Google “link:nomedelsito.it” e vi compariranno tutti i siti che hanno un link a nomedelsito.it. In questo modo riuscirete a raggiungere una popolarità uguale (e poi superiore!) ai vostri competitors diretti.
  • Inserisci il sito nelle web directory: qui ce n’è una lista bella corposa da cui partire, ma liste di directory ce ne sono a migliaia. Se cercate ne troverete tantissime. Il consiglio è di iscrivere il sito solo nelle directory che non richiedono uno scambio link e che non sono bannate (se cercate il nome della directory su Google e non compare lasciate perdere!).
  • Iscrivetevi ai forum (meglio se a tema con l’argomento del sito) e mettete uno o più link nella firma del vostro profilo utente
  • Scrivete ai webmaster e chiedete uno scambio di link
  • Scrivete guest post
  • Scrivete contenuti di qualità, i link arriveranno da soli (Questo è quello che dice Google, ma non tutti sono d’accordo.
  • Inserite i vostri articoli nei siti di social bookmarking (Technorati, Digg, OkNotizie, ZicZac, UpNews, ecc): Spesso non sono link diretti, ma vale lo stesso principio dei commenti nei blog altrui
  • Iscrivete il vostro sito nei siti di showcase di design, css gallery, ecc
  • Sfruttate i social media come Facebook (come aumentare la link popularity con Facebook), Linkedin e Twitter
  • Fate Link Building off-line: adesivi, firma nelle e-mail, t-shirt, ecc

Ogni link in ingresso può essere visto come un voto con un punteggio che viene assegnato al vostro sito. Più voti si ottengono migliore sarà la Link Popularity, o meglio,maggiore è il punteggio globale ottenuto maggiore sarà la Link Popularity e quindi (ci si augura) il ranking nei motori di ricerca. E’ per questo che molti si affannano a vendere servizi di Link Building promettendo solo link da siti con PR maggiore a 4.
A titolo esemplificativo (non sono valori reali) potremmo dire che un link da un sito con PR7 vale 10 punti mentre un link da un sito con PR0 ne vale 1. Potete quindi ben immaginare che Ë meglio ottenere un solo link dal sito con PageRank 7 che 5 backlink da siti con PageRank 0.

Oltre al PR ci sono altre considerazioni da fare per ottenere link di qualita’:

  • fatevi linkare da siti a tema con il vostro
  • usate anchor text differenti
  • usate anche link su immagini a patto che il nome dell’immagine sia coerente e sia definito l’attributo alt (che in questo caso funge da anchor text)
  • se possibile (ad esempio nei comunicati stampa) mettete il link nella prima parte di testo
  • prima di ricevere un link su una pagina fate in modo che la stessa sia ottimizzata per l’anchor text (in genere la keyword che cercate di spingere) che andrete ad usare (ecco una lista di consigli da applicare per ottimizzare i siti web per i motori di ricerca)

Assicuratevi sempre che i siti che vi linkano non siano penalizzati, bannati, spammer o affiliati a circuiti di scambio link.
La numerosità dei link DEVE crescere in modo naturale e progressivo. A meno che non lanciate il nuovo Facebook, una crescita istantanea della Link Popularity può insospettire i motori di ricerca e potreste essere bannati o penalizzati. Soprattutto se, in seguito a questa crescita, il numero di backlink rimane stabile nel tempo. La Link Building è un’attività di spalmare sul lungo periodo e teoricamente non dovrebbe finire mai.

E voi come vi comportate? Quali tecniche di Link Building utilizzate?

 

L’articolo originale si trova su Italian Web Design, aperto a commenti e discussioni.

full-stack graphic designer | social media manager | community manager | blogger, autrice e saggista | appassionata di Giappone, poker e pianoforte | mai senza occhiali da sole | attaccabrighe per natura