Cerimonia del the e buffe teiere per offrire la bionda bevanda

In Giappone la cerimonia del the (O-cha お茶)  e’ una sacralita’; ne viene descritta l’importanza e l’influenza anche ne “Lo Zen e la Cerimonia del Tè” di Kazuzō Okakura con dovizia di particolari e metafore riguardanti la guerra e il potere.
Alle nostre latitudini e’ facile andare a comprare un tea in un negozio, al supermercato, e cercarne di vari sapori: c’e’ il tea al cocco, quello al ginseng, quello alla fragola, quello alla mela, quello all’arancia, quello alla cannella.. ma in Giappone tutta questa varieta’ non e’ cosi’ apprezzata; si preferisce di gran lunga il tea verde (circa il 45% del the verde giapponese arriva dalla Prefettura di Shizuoka, importato nel 1241 dalla Cina dal monaco Shoichi Kokushi). Il suo utilizzo varia dall’essere una semplice bevanda ad un companatico per gli avanzi del cibo, divenendo ben presto popolare il detto “nichijō-sahanji” ovvero “tea e riso quotidiani” che sta proprio ad indicare quanto sia naturale bere questa bevanda.

Bevanda nazionale, quindi, rigorosamente senza zucchero, senza aromi, senza latte o limone – al massimo lo si puo’ servire con qualche dolcetto, piccola pasticceria anche a base di tea.
Una delle qualita’ piu’ diffuse e’ il Sencha assieme con Bancha e Gyokuro, hanno un sapore inconfondibile; a prima vista, e al primo assaggio, puo’ sembrare amaro e insignificante, ma dopo una settimana di solo tea verde si impara a riconoscere qualsiasi varieta’.

Secondo la tradizione, ci vogliono gli strumenti giusti per servire un buon tea, ci vogliono stoviglie adatte ed una gran pazienza, tipica solo degli orientali. Per noi, meno pazienti e meno radicati verso le tradizioni degli altrui paesi, un bollitore qualsiasi va bene e una teiera qualsiasi va bene. Magari pero’.. possiamo concederci una teiera particolare, decorata e divertente, come queste:

Una delicatissima e orientaleggiante teiera in ceramica bianca con pitture smaltate e manico in bambu, creata dal designer Tat Yan Soo, grande amante del tea. Questa Mottled Red Fish Legend viene venduta da Novica, costa USD 72,95 e viene accompagnata da una card che ne spiega la storia.

A vista, delicata e raffinata, dal design semplice ma efficace questa Joey Roth Sorapot costa solo USD 200 ma vi assicura una diffusione eccellente della miscela selezionata. Se siete spiritosi potete farci galleggiare di tutto: dal ghiaccio a forma di Titanic a quello a forma di coccodrillo =)

Ci sono moltissime teiere al mondo, tra animali, personaggi dei fumetti e astrattismi; ci sono quelle semplici, quelle decorate a mano, quelle uniche al mondo, quelle doppie e quelle triple e anche quelle di Russell (quest’ultima e’ filosofica).
Ci sono un sacco di negozi specializzati nella vendita di teiere piu’ o meno tradizionali, da Amazon a The Teapot Shop (la mia preferita e’ la Grand Piano – Cole Porter Teapot) passando per Old Teapots (queste raffiguranti i draghi sono fantastiche!).

Ma cosa ruota al mondo delle teiere? Ruotano i copri-teiera fatti a mano, i lavoretti a tema dei bambini, addirittura i render grafici! Potete fare una teiera in ceramica da soli oppure chiedere agli esperti.. e se non ne conoscete, potete guardare questa puntata di How it’s Made che riguarda le teiere in silver plated =)

full-stack graphic designer | social media manager | community manager | blogger, autrice e saggista | appassionata di Giappone, poker e pianoforte | mai senza occhiali da sole | attaccabrighe per natura