divertimento e green soul

LEGO spinge sui materiali sostenibili e produrrà mattoncini 100% eco

LEGO® annuncia i suoi nuovi mattoncini dal cuore verde: entro la fine dell’anno i set botanici (alberi, cespugli e fiori) che si troveranno sugli scaffali, saranno prodotti da polietilene derivato dagli etanoli della canna da zucchero.
Entro il 2030 tutte le confezioni saranno 100% ecologiche. #PlantsfromPlants

Twitter ha definitivamente perso di credibilità!

Perché Twitter non è destinato al successo sempiterno

Twitter ce la mette tutta per restare a galla ma le polemiche degli ultimi giorni sul suprematista bianco Kessler, i suoi proclami di parte e la verifica del suo account hanno segnato il passo.
La fiducia sui social è uno dei primi valori, ma se viene a mancare la discesa è inarrestabile.

scimmie 2.0

Il Pianeta delle Scimme: prima e dopo della pelosa saga

Tira di più il pelo sintetico di una scimmia vecchia oppure quello lucido e digitale di una scimmia nuova?
Credo sia il dilemma che nessuno si è mai posto, indi per cui me lo pongo io: nel rivedere “Rise of Planet of the Apes” mi è venuto quasi naturale fare un paragone sulle locandine – vorrei evitare di mettere a confronto gli effetti speciali – e sulla loro evoluzione negli anni.
A voi quale piace?

gli inviti non si rifiutano mai!

Invito al cinema: Noriben, la ricetta della fortuna

Il gruppo giapponese Camelia Club, in collaborazione con il Consolato Giapponese di Ginevra e l’Istituto di Cultura Giapponese di Roma, l’annuale proiezione di un film in lingua originale presso l’Aula Magna della SUPSI di Trevano. Quest’anno il film proposto è Noriben – La ricetta della fortuna (のんちゃんのり弁) di Akira Ogata; è la storia di una giovane moglie che lascia Tokyo ed il marito inconcludente per trasferirsi a casa della madre…

chi tocca gli animali, muoia fulminato!

Cruelty Free, io si. E anche voi!

Questo post parla di consapevolezza nei confronti degli animali; senza voler essere degli estremisti, ci sono delle cose che bisogna sapere quando si comprano i prodotti di tutti i giorni; alimentari, cosmetici, medicine.. oltre al prezzo sulla scatola c’è da mettere in conto anche il prezzo della vita di tanti animali che vengono sacrificati nel nome del commercio.
Fanculo a queste aziende, con tutto il cuore, si puo’ fare a meno di loro!